PRIMO ANNUNCIO (AUTUNNO INVERNO 2021-2022) - STRUMENTI CLINICIAN-REPORT PER LA VALUTAZIONE DELLA MENTALIZZAZIONE NELLA PRATICA CLINICA

Durante il corso verranno presentati due scale cliniche per la valutazione della mentalizzazione, a compilazione del clinico: la MIS - Mentalization Imbalances Scale e la MMS - Modes of Mentalization Scale, elaborati e validati da Antonello Colli e Giulia Gagliardini, dell'Università Carlo Bo di Urbino.

La mentalizzazione è un costrutto recente e al tempo stesso complesso, e rappresenta uno dei fattori aspecifici più importanti nelle psicoterapie (Allen, Fonagy, & Bateman, 2010). La capacità di mentalizzare è un prerequisito essenziale per le interazioni tra esseri umani, poiché senza di essa verrebbe meno anche la capacità di pensare alle altre persone come esseri dotati di una mente. Problematiche nella mentalizzazione sono state riscontrate in diverse manifestazioni psicopatologiche, e diversi autori hanno nel tempo sostenuto come molti adulti con disturbi mentali abbiano “difficoltà nel formare idee complesse su se stessi e sugli altri e nel ragionarci su” (Dimaggio & Lysaker, 2011, p.xv).

Nell'affrontare gli aspetti teorici e concettuali della mentalizzazione, verranno approfondite le polarità del costrutto e le diverse forme che può assumere un pensiero non mentalizzante (o prementalizzante), che sono alla base delle scale che verranno presentate.

Partecipazione

  • Videoconferenza: Sì
  • In presenza: Da definire

Crediti

SI crediti ECM